Chianti in vendita

Gruppi di investitori . Russi ,argentini,cinesi , sudafricani,brasiliani . Girano per mesi tra le numerose aziende in vendita, e poi comprano a suon di decine di milioni di euro. Il Chianti classico è stato fin dagli anni ’70 al centro dell’interesse soprattutto di investitori inglesi e resta ancora oggi la zona enologica che attira l’interesse del mondo. Passano di mano aziende storiche, dimore, castelli, vigneti, oliveti.  Il fenomeno e’ meno vistoso negli altri territori ad alta vocazione vitivinicola di fama mondiale come Montalcino e Montepulciano. I nuovi proprietari spesso restano dietro le quinte e affidano il loro investimenti nelle mani dello staff esistente, a cui affiancano persone di fiducia. Nel solo Chianti classico il valore delle transazioni sfiora i 200 milioni di euro. Un caso che ha fatto scalpore a Montalcino e’ stato la vendita della storica cantina di Argiano , a Sant’Angelo in colle. Divenuta di proprietà di un ricco banchiere brasiliano. Apparteneva a Noemi Marone Cinzano , che la aveva rilevata dal marito Gelasio Gaetani Lovatelli D’Aragona. Il vino ha bisogno di investimenti e il suo mercato è il mondo. Ma il moltiplicarsi delle vendite negli ultimi due anni mette in luce drammaticamente la profonda crisi economica che sta colpendo anche il settore vitivinicolo, nonostante l’export in crescita e il prestigio  delle nostre etichette. I consorzi di tutela , molto attivi e attenti, sono comunque in allerta e temono il pericolo speculazione . Se si può chiudere una fabbrica e spostare una produzione all’estero, questo non può avvenire per il vino, prodotto di territori unici e inimitabili . Ma non va abbassata la guardia e bisogna verificare sempre che ci sia rispetto del territorio e dei disciplinari di produzione. Altro rischio potrebbe essere una sorta di snaturamento della tipicità  dei vini e uno slittamento verso prodotti dal gusto più omologato . La severità delle leggi, l’esemplare cura e il mantenimento del territorio che hanno fatto la ricchezza di questi prestigiosi distretti vitivinicoli, lasciano però poco spazio all’inquietudine. A patto che continui sempre ad esserci amore e rispetto .

Commenti (4)

  1. I like to read saporeitaliano.blog.rainews.it but i noticed that it’s hard to find your site’s posts in google, i found this article on 26 spot, you should do on-page SEO optimization, if you don’t have any SEO knowledge you should use dedicated SEO plugin for wp blogs, it can do all the optimization for you, you can increase traffic even 9 times when your posts move to google top 10 search results, simply search in google for – juuri13 wp SEO advice – for more info

  2. Thank you for every other informative blog. The place else may just I get that type of info written in such a perfect means? I’ve a project that I’m just now working on, and I have been at the glance out for such information. agffdecdkefd

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *